progressive
allflashgames.org
www.wakare-pro.com/
csvmb.org
csvmb.org
csvmb.org

I cittadini attivi si prendono cura di Monza

30 Maggio 2016 - Ore 21.00 - Urban Center - via Turati, 6 Monza

Il Comune di Monza organizza in collaborazione con CSV M&B

I cittadini attivi si prendono cura di Monza

Apertura lavori a cura dell’Assessore Egidio Longoni

A seguire:

L’amministrazione condivisa dei beni comuni Prof. Gregorio Arena
Il volontariato crea comunità Dott. Filippo Viganò, Presidente C.S.V. Monza e Brianza
La scelta monzese dell'amministrazione condivisa Egidio Longoni, Assessore alla Partecipazione
Confronto finale e dibattito

"VolontariperunGiorno" in tutta Italia!

Riforma del terzo settore, cresce la civiltà giuridica del paese

La soddisfazione del presidente Tabò, dopo l’approvazione definitiva, per “l’impegno a sostenere ruoli e funzioni dei volontari, l’impegno alla trasparenza e l’impegno alla ‘ripulitura’ del terzo settore”. I CSV già pronti al cambiamento, “preoccupati per la forte riduzione delle risorse”.

A poche ore dall’approvazione definitiva della riforma del terzo settore, tre elementi in particolare motivano la soddisfazione di CSVnet. Il primo attiene allo sguardo con cui la riforma considera i volontari e il volontariato ed il conseguente impegno a sostenerne ruoli e funzioni: ciò rappresenta un segno della civiltà giuridica del paese. Il secondo è il deciso richiamo alla trasparenza nell’azione e nella struttura delle organizzazioni. Il terzo è lo spirito di chiarezza nel definire chi deve far parte del terzo settore (cioè chi ha ‘finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale’), con l’intenzione di compiere una decisa ‘ripulitura’ dei vari registri in cui organizzazioni di ogni tipo sono oggi iscritte”.

È il commento di Stefano Tabò, presidente del Coordinamento dei Centri di Servizio per il Volontariato, dopo il sì definitivo dato ieri sera dalla Camera. Tabò sottolinea come “sarà ora però fondamentale che la scrittura dei decreti attuativi della legge porti a coerente conseguenza quanto indicato dal testo approvato, chiarendo tutti i dubbi che questo può far sorgere: in proposito, CSVnet mette a disposizione la propria esperienza e attende di poter avere le interlocuzioni che saranno utili al legislatore”.

Servizio di assistenza per la comunicazione di eventi e manifestazioni

Il CSV M&B offre servizio di assistenza per la comunicazione di eventi/manifestazioni tramite il portale G.A.M.E.S. (Gestione Assistenza Manifestazioni Eventi Sportivi) con il fine di garantire un alto livello qualitativo dell’organizzazione del Servizio di Emergenza Territoriale in occasione di eventi/manifestazione in ottemperanza della D.G.R. n. 2453 del 7 ottobre 2015 di Regione Lombardia. G.A.M.E.S. è lo strumento necessario per gestire le comunicazioni tra gli organizzatori di eventi/manifestazioni ed AREU Lombardia.

Se sei un’associazione organizzatrice dell’evento oppure un’associazione di soccorso registrati a G.A.M.E.S. e potrai gestire le risorse per l’assistenza sanitaria delle tue manifestazioni e i relativi piani di soccorso.

 L’organizzazione di un evento/manifestazione ha l’obbligo di essere pianificata con un’adeguata assistenza sanitaria “con il prioritario obiettivo di garantire il massimo livello di sicurezza possibile per chi partecipa, per chi assiste e per chi è coinvolto a qualsiasi titolo, anche solo perché presente casualmente nell’area interessata”.

L’organizzatore (le associazioni) devono quindi fornire alla Articolazioni Aziendali territoriali - AAT 118 di Monza e Brianza le informazioni necessarie alla valutazione dell’assistenza sanitaria che si intende mettere a disposizione durante l’evento.

L’Organizzazione deve identificare il livello di rischio dell’evento/manifestazione (esempio capienza massima della sala, numero visitatori, etc) e segnalarlo. Questo costituisce un primo strumento di comunicazione dell’evento all’AAT 118, la quale è vincolata a dare una risposta all’organizzazione in merito alla necessità per esempio di predisporre mezzi di soccorso adeguati, un’assistenza sanitaria ed un livello di formazione dei soccorritori standard.

Le associazioni con sede legale nella provincia di Monza e Brianza possono accedere al servizio nelle seguenti modalità:

Tipologia di associazioni: Tutte le tipologie associative

Costi del servizio: Il servizio di supporto alla compilazione è gratuito.

Modalità di accesso al servizi: Esclusivamente previo appuntamento

- scrivendo all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

- telefonando al numero 039/2848308 nei seguenti orari da lunedi a venerdi dalle ore 9,30 alle ore 13,30 e dalle 14,00 alle 16,00.

Due per mille alla Cultura

E’ stato pubblicato in  Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n.95 del 23-4-2016) il DPCM 21 marzo 2016 “Disciplina dei criteri per la destinazione del due per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, a favore di associazioni culturali, ai sensi dell’articolo 1, comma 985, della legge 28 dicembre 2015, n. 208″.

Come introdotto dall’articolo 1, comma 985, legge 208/2015 (Legge di stabilità 2016), l’istituto consente a ciascun contribuente di destinare il due per mille della propria imposta sul reddito delle persone fisiche a favore di un’associazione culturale iscritta in un apposito elenco istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

I contribuenti potranno quindi esprimere la scelta di destinare il 2 per mille dell’Irpef ad un’associazione culturale indicando il codice fiscale dell’associazione nell’apposita scheda del modello 730, CU o UNICO PF 2016. ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI

Chi è online

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online